Partito di Alternativa Comunista

Ucraina: intervista ai minatori che resistono all’invasione militare

Ucraina: intervista ai minatori che resistono all’invasione militare

 

Intervistiamo Yuri Petrovich Samoilov, presidente del sindacato indipendente dei minatori di Krivoy Rog, regione della Dniepropetrovsk in Ucraina, sindacato che partecipa attivamente alla resistenza.

 

 

 

Qua è la sua valutazione sugli eventi di Maidan 2014? Perché l’aggressione di Putin iniziò dopo questi fatti?

La Maidan del 2014 fu un’insurrezione popolare contro un governo corrotto e autoritario che non aveva mantenuto le sue promesse fatte al popolo. Aveva una chiara subordinazione all’imperialismo russo, dal quale l’Ucraina in parte dipendeva. Le ragioni delle aggressioni della Russia sono ovvie: il governo di Putin vuole il controllo economico e politico sui Paesi che considera «nella sua svera di influenza». E la Maidan rovinò i piani a qualsiasi progetto di un’Ucraina controllata dalla Russia.

 

Qual era la situazione dei lavoratori dopo l’occupazione nelle autoproclamate Repubbliche di Donetsk e Luhansk?

Terribile! Le forze di sicurezza russe hanno impedito l’accesso a ogni organizzazione indipendente: Ong di orientamento sociale, associazioni politiche, sindacati. In un contesto di collasso totale della economia della regione, isolamento globale e ri-orientamento verso la Russia, i lavoratori si trovarono completamente indifesi, sotto minacce di forte repressione e grandi perdite delle precedenti conquiste economiche.

 

Qual è la situazione dei lavoratori durante il conflitto? In generale in Ucraina e nella vostra regione.

Nelle grandi città come Kiev, Kharkov, Mariupol, Kherson, Zhytomyr è impossibile comprare medicine nelle farmacie, molte imprese hanno smesso di funzionare. Molti supermercati sono chiusi, nelle stazioni di servizio, presso benzinai e negli uffici postali è molto difficile far funzionare le attività, perché la logistica di trasporto si vede interrotta a causa del blocco parziale di queste città. Molti lavoratori sono disoccupati perché i loro luoghi di lavoro sono stati fisicamente distrutti dalla guerra. E molti altri hanno perso il loro lavoro a causa dell’esodo forzato dalle loro città come risultato della guerra.

 

Qual è la partecipazione dei lavoratori ucraini nella resistenza alla occupazione russa?

I lavoratori partecipano attivamente nella guerra per l’indipendenza dell’Ucraina contro l’imperialismo russo. I sindacati accolgono rifugiati nelle proprie sedi, partecipano alle Brigate di difesa e alle Forze Armate dell’Ucraina.

 

I sindacati partecipano all’organizzazione della guerra di difesa? Che tipo di organizazzione c’è?

I sindacati partecipano principalmente come volontari a supporto delle attività. L’esistenza di contatti internazionali ci permette di individuare rapidamente a chi dei nostri compagni è capitata una disgrazia o qualche tipo di problema e collettivamente cerchiamo i modi per risolvere definitivamente o far fronte temporaneamente a queste necessità.

 

Come possono i lavoratori degli altri Paesi aiutare la resistenza?

Pretendendo l’annullamento del pagamento ingiusto e schiavizzante del debito ucraino. Pretendendo la fornitura di aviazione e armi all’Ucraina.

 

[Traduzione di Morgan Sala]

Iscrizione Newsletter

Iscrizione Newsletter

Compila il modulo per iscriverti alla nostra newsletter - I campi contrassegnati da sono obbligatori.


Il campo per collaborare col partito è opzionale

 

Appuntamenti





campagna

tesseramento 2022

 






 sabato 28 maggio Cremona

 


martedì 17 maggio

 

 


 

Giovedì 28 aprile 

ROMA

 


Giovedì 21 aprile:

zoom nazionale sulla Resistenza

 


 

14 APRILE MILANO

ASSEMBLEA ZOOM

 


LUNEDI' 28 MARZO 

ASSEMBLEA ZOOM

 

 


 mercoledì 23 marzo

 


lunedì 14 Bari

 


lunedì 7 marzo

per l'8 marzo


Martedì 1 marzo 

Emilia Romagna


 

venerdi 25 febbraio

Bergamo

 


9 febbraio Roma 

 


Mercoledì 26 gennaio

Milano

 


Giovedì 20 gennaio Cremona

 


 

giovedi 13 gennaio 

 

 

 

Lega Internazionale dei Lavoratori - Quarta Internazionale

NEWS Progetto Comunista n 112

NEWS Trotskismo Oggi n 19

Ultimi Video

tv del pdac